Differenze rispetto agli altri cocker

Razza di cane selezionata negli Stati Uniti d’America, il cocker americano presenta diverse sostanziali differenze rispetto ad altri cani dello stesso gruppo: molto spesso, pensando al Cocker Spaniel Americano ed al Cocker Spaniel Inglese, si pensa a due varietà diverse ma affermare ciò è alquanto errato, perché sia il primo che il secondo sono due razze certificate, con una propria genealogia e propri specifici standard.




In generale, la razza del Cocker  è una razza che ha un tronco cosiddetto “nel rettangolo”, con altezza pari alla lunghezza, e circa il 90% di questa razza è piccola di taglia.

In particolare, il Cocker Americano nasce a partire dal Cocker Spaniel Inglese, del quale ha in comune alcune caratteristiche, ma dal quale per altre caratteristiche, soprattutto fisiche, se ne differenzia: esso nasce ufficialmente come razza nel 1930, è considerato un cane da compagnia anche se ha antenati nel gruppo dei cani da cerca e da caccia.

differenze tra i cocker




Dal punto di vista delle differenze, bisogna prima di tutto chiarire che seppur si parli spesso erroneamente di diverse varietà, in realtà esse sono due varietà ben definite, con standard ed iter alquanto differenti, soprattutto a livello fisico: infatti, il Cocker Americano è generalmente più piccolo del suo cugino inglese, è dotato di un folto pelo, molto più lungo di quello del Cocker inglese, ed è stato separato dalla razza inglese nel 1941, grazie all’attento lavoro della cinologa Geraldine Rockfeller Dodge.

Queste le sostanziali differenze fisiche, alle quali bisogna aggiungere che il cocker americano nero non può presentare alcuna traccia di color marrone o color fegato.

A livello caratteriale, è difficile fare una scelta sulla base delle diverse caratteristiche: infatti, sono entrambi dei cani molto speciali, che nascono come cani da riporto ma che, per dolcezza e caratteristiche, sono entrati a far parte delle splendide razze di cani da compagnia.